Il nostro sito web non è ottimizzato per la versione del vostro browser.

Visualizza comunque la pagina

Donne del Centro

Domenica 11 giugno le Donne del Centro hanno partecipato alla Corsa delle donne verso Palazzo federale.

Una giornata in amicizia che ha dato il via alla campagna elettorale per le Elezioni del Consiglio Nazionale e del Consiglio degli Stati del 22 ottobre 2023. Una campagna che le Donne del Centro intendono affrontare sportivamente, con ambizione e determinazione, ma anche con un pizzico di umorismo.

Nella seconda foto, la squadra ticinese delle Donne del Centro insieme alla consigliera federale Viola Amherd.

Facebook Instagram

Chi siamo

Siamo un’associazione che fa parte del Partito il Centro Ticino e ci impegnamo in particolare per le donne e per le loro rivendicazioni.

Cosa vogliamo

Ci impegnamo per l’uguaglianza tra donne e uomini in tutti gli ambiti della società e diamo voce alle donne de il Centro.

Promuoviamo le donne e le incoraggiamo a prendere responsabilità nella famiglia, nel lavoro e nella politica, indipendentemente dalle loro scelte di vita.

Vorremo rappresentare l’opinione delle donne in tutte le situazioni della vita e non vogliamo lasciarci confinare esclusivamente nei temi classici che riguardano la donna.

L’associazione, con i suoi membri, è pronta ad ascoltare nuove idee, a valutare proposte di miglioramento e a trovare soluzioni concrete e condivise che in seguito saranno indirizzate alle nostre rappresentanti e ai nostri rappresentanti attivi politicamente in ambito comunale, cantonale e federale.

Essa prende inoltre posizione, anche pubblicamente, attraverso i suoi membri in merito a tematiche attuali o in votazione.

Contatti 

[email protected]

Donne del Centro

c/o Segretariato Cantonale
Via Magoria 5 – CP 2300
6501 Bellinzona

Ufficio presidenziale:

In seno alla società operano tre organismi:

  • Lara Comini, presidente delle Donne del Centro

  • Sara Demir

  • Davina Fitas

  • Sara Imelli

  • Adriana Rusconi

Come si diventa socie?

  • Accettando lo statuto dell’Associazione e il suo programma di attività

  • Partecipando alla sua attività

  • Pagando una quota annuale di minimo Fr. 20.-

L’Associazione è riconosciuta dal Partito. Fa parte delle Donne del Centro a livello svizzero e fa parte della Federazione Ticinese Società femminili.

Nascita e storia dell’Associazione:

Scrivere a vent’anni di distanza della nascita e crescita dell’Associazione Donne PPD è cosa ardua: grazie alla sua attività molte cose sono state realizzate all’interno del partito, nelle istituzioni e nella società civile.

In particolare, è difficile districare le molteplici immagini e i vividi ricordi di riunioni, serate, giornate di studio, conferenze stampa, interventi ai congressi, documenti, campagne elettorali, azioni con altre associazioni su temi importanti e presenza attiva nelle varie Autorità comunali, cantonali e federali.

Dentro di noi, nella nostra mente e nel nostro cuore, di tutto ciò rimane una grande gioia e gratitudine per tutte le amiche con le quali abbiamo percorso questo lungo cammino; rimane alla fin fine la grande amicizia che ci ha unite fin dall’inizio e che è durata nel tempo, non solo tra le socie fondatrici, ma via via con le donne che si sono impegnate in quest’avventura politica e umana.

L’Associazione Donne PPD è nata da una profonda consapevolezza, cresciuta all’inizio degli anni ’80, in un piccolo gruppo di persone che si affacciava in quegli anni alla politica; grazie alla discussione sull’articolo costituzionale sulla parità fra donne e uomini, posto in votazione popolare nel 1981, ci si rese conto che a 10 anni dall’ottenimento del diritto di elezione attivo e passivo si dovesse fare un passo in più e iscrivere nell’agenda politica non solo un principio – la realizzazione della parità di fatto tra donne e uomini in tutti gli ambiti della società – bensì che si dovesse pure passare dalla teoria alla pratica ed impegnarsi di prima persona.

Con il sostegno delle pioniere – le prime donne PPD elette nei vari consessi – e del nostro “mentore” Flavio Cotti, allora presidente cantonale e federale del PPD da sempre sostenitore convinto delle donne in politica, abbiamo ripreso il testimone e colto la sfida: il 10 maggio 1985 alla presenza di 400 e più donne abbiamo fondato l’Associazione Donne PPD. Scopo dell’associazione era ed è la promozione della formazione ed informazione politica delle sue socie, la partecipazione attiva negli organi partitici a tutti i livelli e la presenza quantitativa e qualitativa nelle istituzioni.

Il motto di allora “PRESENZA E PARTECIPAZIONE” non ci ha mai abbandonato e costituisce ancora oggi il fil rouge della nostra azione politica.

Se vogliamo tentare un bilancio ( cosa assai difficile), penso di poter dire che sia il partito, sia le istituzioni che la politica stessa hanno sicuramente beneficiato dell’impegno di tante donne che, (anche) grazie all’attività dell’Associazione donne PPD, si sono distinte a vari livelli e hanno fattivamente contribuito a rendere migliore la nostra società, nella convinzione che una presenza equilibrata di donne e uomini nella società ed in politica sia un criterio importante per giudicare una democrazia (“Non può esservi vera democrazia senza il rispetto e la realizzazione della parità fra i sessi”. Dichiarazione finale della Quarta Conferenza dei Ministri europea sulla parità tra donne e uomini, Istanbul novembre 1997).

Chiara Simoneschi-Cortesi,
già consigliera nazionale

Downloads

Statuto VND.OPENXMLFORMATS-OFFICEDOCUMENT.WORDPROCESSINGML.DOCUMENT File da 26 Febbraio 2024

Partecipa anche tu!